Pagina 1 di 1

Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: mer lug 12, 2017 3:32 pm
da Claudio156
Quante volte vi è capitato di spegnere il motore ben surriscaldato e sentire fermarsi la ventola di raffreddamento del radiatore?
Vista la piccola capacità di liquido di raffreddamento del nostro radiatore non capisco perchè la Suzuki non abbia progettato l'alimentazione dell'elettroventola come nella maggior parte delle auto, ovvero che anche spegnendo il quadro la medesima continui a girare sino a che la temperatura dell'acqua del radiatore non sia scesa alla temperatura corretta.
La modifica è banale ma per eseguirla bisogna quantomeno rimuovere un pò di carenature.
Per fare un bel lavoro io ho rimosso sia la protezione laterale gamba sx che la carenatura inferiore sx e anche la carenatura anteriore (muso).
Rimossa la protezione laterale sx si vede il connettore a due cavi (arancio/verde + pos. e quello nero - neg.) che arrivano dal motore dell'elettroventola e vanno alla scatola fusibili e da qui alla centralina ECM.
Come molti di voi sanno la ventola lavora con il positivo sempre alimentato, o alimentato sotto chiave come nel nostro caso, ed è il bulbo della temperatura a chiudere il contatto negativo quando si raggiunge una determinata temperatura e quindi a mandare il consenso all'elettroventola ad avviarsi.
Ora nel Burgman il positivo è posto sotto chiave e quindi quando uno spegne il motore anche se il bulbo temperatura rileva una eccessivo surriscaldamento la ventola si spegne.
Verissimo che non girando la pompa nel motore rimane l'acqua molto calda ma questo almeno per il radiatore e le tubazioni possiamo evitarlo senza contare che ad un prossimo avviamento avremo l'acqua leggermente più fresca.
Io ho agito in questo modo:
-In prossimità del connettore vedi foto "Connettore elettroventola" ho sguainato i cavi e tagliato a qualche cm dal connettore il cavo arancio/verde +.
-Ho isolato la parte di cavo che arriva dalla scatola fusibili con del termorestringente in modo che se un domani volessi riportare all'originale sarei sempre in tempo e in questo modo oltretutto non si creano problemi all'ECM.
-Ho portato al cavo arancio/verde + che va all'elettroventola un positivo non interrotto dalla chiave di accensione a cui ho messo un fusibile da 10A per precauzione.
A questo punto il gioco è fatto.
quando la temperatura dell'acqua supera i 90° e si avvia l'elettroventola anche spegnendo il quadro questa continuerà a girare sino a che la temperatura non sarà tornata al di sotto dei 90°.

Re: Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: mer lug 12, 2017 5:05 pm
da phobos
:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Re: Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: mer lug 12, 2017 8:48 pm
da beppe 61
Ottimo lavoro ma poi non è ti abbatte la carica della batteria? Pongo questa domanda perché ultimamente mi è capitato di rimanere a piedi causa insufficiente carica causata dal doppio faro acceso e la ventola sempre in funzione causa del troppo caldo a Milano Ciao Ciao

Re: Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: gio lug 13, 2017 12:50 am
da Claudio156
No assolutamente.
Se sei a posto di acqua la ventola dopo essersi accesa non resta in funzione per più di 30 o 40 secondi, quindi un tempo irrisorio anche se a motore spento.
Non ti dico cosa ho di montato io sul mio bimbo a partire dall'autoradio doppio faro due faretti di profondità, navigatore, gopro e cellulare per la sua gestione naturalmente tutto collegato all'alimentazione del ciccino.

Re: Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: gio lug 13, 2017 6:24 am
da beppe 61
Grande....Complimentoni ... Ciao Ciao

Re: Modifica alimentazione elettroventola radiatore.

MessaggioInviato: gio lug 13, 2017 11:21 am
da venerdì13
Tu lo sai che sei un genio, vero? :D