Motorstock il nuovo partner del Burgman400 Club!
 


Visita il sito del nostro nuovo partner Auto Pezzi Store!

 ¤ Principale
 Home  
 Iscriviti  
 Forum  
 Assicurazione  
 Kit Adesivi  
 Galleria Foto  
 Videogallery  
 Disponibilità  
 News  
 Chi siamo  
 Contatti  
 Privacy  

 ¤ Articoli
 Manuale di servizio  
 In officina con ...  
 FaiDaTe  
 Ricambi  
 Modifiche  

 ¤ Calendario
<<  Gennaio 2019  >>
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Visita il sito del nostro nuovo partner!

Studio fotografico professionale LKPhoto

Girarrosto IL POLLARO

Visita il sito del nostro nuovo partner!

Visita il sito di Teknoselle

Visita il sito di PneusLine!

Visita il sito del nostro sponsor!

Visita il sito del nostro sponsor!

Visita il sito del nostro sponsor!

 ¤ Mappa iscritti
Totale utenti iscritti:
di cui amministratori:
di cui moderatori:
12013
1
6

 ¤ FaiDaTe - Blinker 2

Blinker 2
(by C. Michieletto)

Questo articolo si propone come alternativa ad un analogo lavoro pubblicato sempre su queste pagine; in cambio di una leggera complessità circuitale, si ottengono alcuni vantaggi:

  • lo schema è compatibile con la quasi totalità di moto e scooter;

  • la modifica dei cablaggi è molto semplice;

  • è possibile regolare la cadenza del lampeggio;

  • e "ciliegina sulla torta" è previsto un timer che esclude il lampeggio dopo un determinato tempo;

L'unica difficoltà per portare a termine il lavoro, è necessario avere una discreta familiarità con l'elettronica; proprio per tale motivo eviterò di dilungarmi in ulteriori note tecniche e dettagli costruttivi.

Schema elettrico:

La mia soluzione prevede di realizzare ex novo il relè di intermittenza, questo perché in molti casi il dispositivo originale non è dimensionato per attivare simultaneamente le frecce.

Tutto il circuito si basa sull'integrato CD40106, composto da sei inverter con ingressi triggerati. Tale integrato non può essere sostituito con il 74HC14, in quanto non è studiato per alimentazione a 12V.

Due sezioni, poste in parallelo, vengono utilizzate come oscillatore per determinare la cadenza del lampeggio. I trimmer P1 e P2 regolano rispettivamente il tempo di lampada accesa e spenta.

Per semplificare il circuito potrebbero essere omessi i due diodi (1N4148) e uno dei due trimmer, ma in questo caso il tempo di cadenza acceso/spento delle frecce risulterebbe pressoché simmetrico.

La terza sezione viene utilizzata come temporizzatore per bloccare il lampeggio, in modo tale da evitare la scarica della batteria. Con i valori definiti da C1 e R1 si ottiene un intervallo di circa 6 minuti. Questi valori possono anche essere modificati, ma consiglierei di non aumentarli in modo esagerato, al fine di evitare anomali comportamenti della logica.

Relé (RL1). Dovrà essere utilizzato un tipo a doppio scambio e con correnti ai contatti almeno di 10A. Non sottovalutate questo componente in quanto sarà sottoposto a notevoli correnti e a rapidi cicli di apri/chiudi.

Realizzazione:

Non ci sono particolari problemi di montaggio da segnalare, salvo il fatto che non sono in grado di fornire il disegno del circuito stampato, in quanto generalmente utilizzo tecniche alternative a filo. In ogni caso il primo passo sarà quello di dimensionare la scatola che dovrà proteggere tutto il circuito e prevedere un apposito connettore che permetta una pratica sconnessione.

Altra raccomandazione: tenuto conto delle notevoli vibrazioni presenti sui nostri mezzi a due ruote, curate le saldature e l'ancoraggio dei componenti, per evitare possibili guasti.

Schemi di inserimento:

Oltre alla tavola sovresposta, credo ci sia ben poco da aggiungere. Le due colorazioni (nero, rosso), rappresentano rispettivamente l'impianto esistente e la modifica. Il morsetto (a) andrà derivato a monte del contatto di accensione, garantendo che la linea sia protetta da un adeguato fusibile.

Interruttore (S1). Può essere utilizzato un tipo generico, in quanto la corrente che deve interrompere è dell'ordine dei 0,1-0,2A.

Piuttosto, la scelta sarà subordinata unicamente dalla posizione dove verrà installato.

Nota finale:

   Se non vi interessa la sezione relativa al temporizzatore, potete tranquillamente eliminare C1 e R1 e collegare il piedino n. 5 dell'integrato in modo analogo a quanto è stato fatto per le altre sezioni inutilizzate.

ATTENZIONE
Questo è un circuito sperimentale. La realizzazione ed il montaggio sono a vostro rischio e pericolo. E' inoltre sempre consigliabile mettere a monte un fusibile di protezione

  Torna all'inizio  




Visita il sito del nostro nuovo partner Pezzi di Ricambio 24!

 ¤ Burgman400 The Club
 Burgman Cafè  
 Raduni e gite  
 Manutenzione  
 La frizione FAQ  
 Modifiche  
 Tips and tricks  
 Tuning estetico  
 Accessori tecnologici  
 Abbigliamento  
 Le foto ed i video  
  Vai al forum  

 ¤ Recensioni
 Burgman  
 Componentistica  
 Caschi  
  Storico  

 ¤ Convenzioni
 Moto Moda  
 Lu Cannarozzittu  
 Ram-Mount  
 Duilio Moto  
 IL POLLARO  
 LK Photo  
 TyreOne  
 Fusco Racing Shop  
 Cruciani Moto  
 Teknoselle  
 Armadillo  
 Hell's Kitchen  
 Decina Group  
 Rocca Moto Store  
 Moto Action  
 Magellan  
 PNEUS-line  
 Motoairbag  
 G.P.R.  
 WheelUp  
 Margherita Viaggi  
 Salmoiraghi & Viganà 
 Cislaghi Moto  
 Sicily Moto Rent  
 Bettella  
 Mad Moto Srl  
 Residenza Ave Roma  
  Dettagli  

Visita il sito del nostro sponsor!

Visita il sito del nostro nuovo partner!

Visita il sito del nostro nuovo partner!

Visita il sito del nostro nuovo partner!

Visita il sito della casa madre!

Visita il sito di CyberScooter!

Visita il sito di MotoAirbag!
Powered by Quesada.it - Luigi Quesada & Davide Belletti. ©Copyright 2005-2015. All rights reserved.